Come Togliere l’Umidità in Casa

In questa guida mettiamo a disposizione alcuni consigli utili su come togliere l’umidità in casa.

Oggi sono disponibili elettrodomestici appositi, relativamente ai quali è possibile vedere questo sito sul deumidificatore, ma è possibile anche intervenire senza l’utilizzo di questi strumenti.

deumidificare

Vediamo cosa bisogna fare.
Per iniziare, è importante sapere che alcune abitudine favoriscono la formazione dell’umidità in determinate stanzo, come bagno e cucina.
Per evitare questi problemi, è possibile utilizzare una ventola nel momento del bagno e della doccia.
In cucina è invece importante utilizzare la cappa quando sono presenti pentole che emettono molto vapore.

Utile può anche essere aprire leggermente la finestra quando si cucina, in modo da favorire l’asciugatura dell’umidità.
Questa regola è valida anche per il bagnno e la doccia.

In generale, le finestre dovrebbero essere aperte per qualche minuto utti i giorni, specialmente nelle giornate di sole.

Un altro consiglio è quello di evitare di posizionare lo stendino con panni bagnati all’interno delle stanze.
Questa attività favorisce infatti la formazione di umidità.

Anche l’annaffiatura delle piante può creare umidità.
Le piante dovrebbero essere quindi annaffiate solo quando è necessario, evitando che si formino accumuli di acqua nel sottovaso.

Se l’umidità è comunque presente, è possibile creare un deumidificatore utilizzando materiali presenti in casa.
In particolare, è possibile prendere una bottiglia di plastica e dividerla ind ue parti.
All’interno bisogna poi inserire sale grosso, 150 grammi possono deumidificare una stanza di cinque metri per cinque metri.

Seguendo queste indicazioni è possibile limitare l’umidità in casa.

Lascia un commento