Come Preparare Insalata di Pasta

Il piatto e la ricetta che scopriamo, o meglio riscopriamo oggi, funziona da jolly in mille occasioni. State soffocando dall’afa in città e vi serve un’idea per una pausa pranzo home made leggera e prelibata? Questa preparazione è perfetta. Siete al mare e non avete idea di cosa preparare per un pranzo sfizioso? Idem! Ecco la squisita e fresca ricetta dell’insalata di pasta alla Mediterranea, uno dei re tra i piatti freddi estivi più gustosi.

Gli ingredienti
500 gr di pasta corta a piacere
200 gr di fontina
100 gr di pomodorini freschi
100 gr di olive taggiasche snocciolate
una manciata di pinoli
basilico, un mazzetto
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
pecorino a scaglie da aggiungere al momento

La preparazione
Lessate la pasta come sempre in acqua salata in ebollizione e scolatela al dente. Raffreddate sotto il getto di acqua corrente fredda e lasciatela da parte. Lavate i pomodorini, tagliateli in quattro parti.

Tagliate a cubetti la fontina e mettete il tutto in una terrina capiente. Aggiungete le olive, il basilico sminuzzato, la pasta e condite con un filo di olio e una macinata di pepe nero.

Tostate i pinoli in padelli e incorporateli alla pasta. Mescolate bene il tutto. Lasciate in frigo a riposare per due ore prima di consumare la vostra insalata di pasta sfiziosa.

Come Preparare la Cedrata

E come accade ogni estate, anche questa volta il caldo soffocante è arrivato, con l’umidità e quella sensazione di appiccicaticcio che sembra non voglia mai andarsene dalla nostra pelle.

Per rigenerarci dopo una giornata afosa, cosa c’è di meglio che dissetarsi con un invitante bicchiere di cedrata fatta in casa?

Ingredienti (per 2 persone)
cedri, 2 medi
zucchero, 250gr

Tempo di preparazione: 60 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta prendendo una casseruola dai bordi abbastanza alti e versando all’interno 200ml di acqua, insieme alla scroza dei cedri tagliata a striscioline. Una volta che avrete raggiunto il bollo, aggiungete lo zucchero e procedete con la cottura per un’altra decina di minuti circa.

Versate nella vostra pentola, infine, la polpa di cedro che avrete precedentemente tagliato a cubetti e mescolate bene con il restante composto,m finché non avrete ottenuto uno sciroppo omogeneo.

Ricordate che i tempi di cottura possono variare molto in base al frutto: dipende tutto dalla grandezza del cedro e la quantità del succo presente al suo interno.

Una volta che la vostra cedrata sarà pronta, riponetela in frigo. Quando dovrete servirla, riponetela all’interno di un bicchiere con ghiaccio e qualche foglia di menta.

Come Fare i Capelli Lisci con la Piastra

Se si ha capelli ricci e si ha voglia di farli lisci senza andare dal parrucchiere, ecco come far buon uso di una piastra per capelli.

Andare da un negozio per parrucchieri, oppure per estetisti (ma è possibile andare anche in un negozio d’elettronica) e comprare una piastra per capelli

Prendere dello shampoo (antiforfora, lisciante, fate quello che fa per la vostra tipologia di capelli), e impiegarlo per sciacquarci i capelli

Prendere del balsamo (antiforfora, lisciante, fate quello che fa per la vostra tipologia di capelli), e impiegarlo per sciacquarci i capelli

Prendere un phon (la tipologia non importa) e una spazzola. Prendere i capelli e metterli sotto il phon per asciugarli, spazzolandoli con la spazzola

Fare queste due azioni nel medesimo lasso di tempo, se possibile. Prendere una ciocca di capelli, riprendere la spazzola, usandola per avvolgerla

Tirare la ciocca in questione, arrotolata nella spazzola, verso il basso, e questo è indispensabile che sia fatto con la massima lentezza possibile

Nel frattempo, continuare a fare uso del phon per asciugare la medesima ciocca. Dopo aver fatto questo, è giunto il momento di passare a un’altra ciocca

Ripetere il procedimento di cui sopra con un’altra ciocca. E un’altra ancora… E un’altra ancora… Fino a che non sia stata lavorata tutta la capigliatura.
Ora è il momento di prendere la piastra che è stata comprata da un negozio per parrucchieri, oppure per estetisti, ma è possibile andare anche in un negozio d’elettronica. Per trovare il modello giusto è possibile seguire le indicazioni presenti su questo sito sulla piastra per capelli.

Mettere la spina della piastra nella presa, e attendere tra i cinque e i dieci minuti affinché si riscaldi. Risulta essere essenziale che si riscaldi, altrimenti non funziona

Riprendere la piastra, facendo bene attenzione a non avvicinarla alla radice dei vostrui capelli. Prendere una ciocca (la stessa con cui avete iniziato, oppure un’altra)

Mettere questa ciocca tra i due lati della piastra riscaldata, dall’inizio fino alla fine (esclusa la radice). Far abbassare la piastra fino a tutta la lunghezza

Ripetere il procedimento di cui sopra con un’altra ciocca. E un’altra ancora… E un’altra ancora… Fino a che non sia stata lavorata tutta la capigliatura! Nel farlo, agire rapidamente, questa volta

Come Affrontare l’Esame di Maturità in un Istituto Tecnico Commerciale

Qui ti spiegherò come affrontare al meglio l’esame di maturità in un istituto tecnico commerciale, indirizzo giuridico economico aziendale. Un esame in cui ci sono la prima prova di italiano, la seconda prova di economia aziendale, la terza prova a quiz ed infine l’ultima prova che è quella orale.

Inizia a preparati per l’esame di maturità già a partire dal terzo anno. Questo vale per tutte le scuole superiori. Nel caso dell’IGEA (indirizzo giuridico economico aziendale all’istituto tecnico commerciale), la preparazione alla seconda prova di economica aziendale che è la più importante, dovrai prepararti molto bene un po’ su tutti gli argomenti. In particolare sul bilancio d’esercizio che ti verrà richiesto in questa prova, con la modalità dei dati a scelta. Sarà premura dell’insegnante farti fare al quinto anno le numerose esercitazioni del caso per prepararti al meglio.

Durante il quinto anno dovrai studiare molto bene l’intero programma di tutte le materie. Risulta essere fondamentale per affrontare al meglio la terza prova che non è altro che un quiz a risposta multipla. Approfondisci molto bene tutti i collegamenti multidisciplinari fra le varie materie e preparati una tesina da esporre all’esame orale e comunque studia bene tutti gli argomenti perché in quest’ultima prova ti possono venire richiesti. Evidenzio che è utile che ti facciano fare in classe molte simulazioni sulla terza prova affinché tu possa affrontarla al meglio durante l’esame.

In merito alla prima prova d’italiano, devi tenere a mente che verterà sull’analisi di un testo, su un tema di attualità e sul saggio breve o articolo di giornale. Sarà premura del tuo insegnante di italiano farti fare delle simulazioni di prova su tutti e tre durante l’anno scolastico, affinché tu non abbia poi problemi a scegliere quello che ti è più congeniale durante l’esame. La riuscita della prima prova è fondamentale perché permette di verificare il tuo livello di conoscenza della lingua italiana.

Per concludere ti dico che la maggior parte dello studio per preparare l’esame di maturità va concentrata nell’arco dell’anno scolastico. Non serve a niente prepararlo l’ultimo mese o addirittura l’ultima settimana che lo precede. Se ci arrivi ben preparato, non avrai particolari problemi ad affrontare le varie prove, ma è inevitabile lo stato di tensione durante le stesse o nei giorni immediatamente precedenti.

Come Preparare Crema di Zucca e Carote

L’estate, ormai, è arrivata e porta la voglia di mare e di vacanze. Siete pronti per la prova costume?

Per rimanere in forma prima di sfoggiare il nostro corpicino in spiaggia, ecco una ricettina veloce e leggera, perfetta per queste calde serate: crema tiepida di carote e zucca al timo.

Ingredienti (per 2 persone)
zucca, 400gr
carote, 3
patata media, 1
timo
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 30 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta mettendo a bollire in un pentolino con abbondante acqua salata la patata, le carote e la zucca. Non appena si saranno ben ammorbidite, tagliatele a pezzettoni e trasferitele nel mixer con un po’ di acqua tiepida e un filo di olio, quindi frullate.

Quando avrete creato una crema liscia ed omogenea, conditela con un pizzico di sale e pepe e una spolverata leggera di timo. Lasciate raffreddare leggermente e servitela tiepida, magari accompagnandola a dei crostini.