Scaloppine di Vitello all’Arancia

La carne di vitello è conosciuta per essere molto morbida, nonché delicata al palato. Molte volte si fa fatica a trovare una ricetta che riesca ad esaltarne il gusto.

Ho provato questa ricetta, in cui si accosta alla carne il sapore intenso degli agrumi. Il risultato è stato incredibile. E ve lo posso assicurare: è perfetta per la dieta.

arancia

Ingredienti
fesa di vitello, 500gr

burro, 1 noce

marsala, 1 cucchiaio

arance, 2

farina

sale, pepe

Preparazione
Iniziamo la nostra deliziosa ricetta prendendo la farina e impanando le fettine di vitello. Mettetele quindi in una padella con il burro sciolto e fatele rosolare finché l’impanatura inizia ad indorarsi da entrambi i lati.

Versate quindi nella pentola il Marsala e la buccia di un arancia grattugiata. Mescolate bene e procedete con la cottura. Versate quindi il succo delle due arance sopra la carne e fate cuocere il tutto per un paio di minuti.

Una volta pronte, servite le vostre scaloppine nel piatto ancora ben calde, accompagnate dal sugo di cottura.

Il tocco in più? Decorate il piatto con la scorza dell’altra arancia, magari tagliandola a julienne

Come Tenere Lontani gli Insetti

Di seguito ti suggerisco, per ogni insetto, il metodo più indicato per allontanarlo dalla tua vista! La zanzara, la più fastidiosa fra tutti, che non ci da tregua nè di giorno nè di notte, starà lontana dai tuoi balconi e dalle tue finestre se nei tuoi vasi, oltre ai fiori, colteiverai anche qualche pianta aromatica, come per esempio il basilico, la menta e il rosmarino.

Per allontanare i mosconi che, come le zanzare, sono fastidiosi e inoltre sono veicoli di infezioni, ti consiglio di coltivare di coltivare la Lippia citriodora comunemente conosciuta col nome di limoncina. Un arbusto che ti consiglio di coltivare e di posizionare nella vicinanza degli ingressi dei balconi perchè i mosconi odiano il suo profumo!

Le vespe, non sono moleste quanto i primi due colleghi, ma fanno ancor più paura perchè se molestate possono assalire in gruppo con conseguenze anche gravi. Quindi è meglio tenerle lontane da noi! In che modo? In un modo semplicissimo poni in un angolino del giardino o del balcone un contenitore con un po’ di miele, saranno attratte da questo e si terranno alla larga da te.

Le formiche sono più facili da tenere a bada, spargi qualche fettina di limone all’ingresso del balcone e il gioco è fatto.

Come Preparare Riso al Vapore

Quella che proponiamo oggi è la preparazione del riso bianco utilizzando uno strumento una vaporiera elettrica. Si tratta di un elettrodomestico che si trova molto facilmente in commercio e che costa dai 40 ai 150 euro. Per maggiori informazioni sui vari modelli disponibili è possibile vedere questo sito sulla vaporiera.

Grazie a questo metodo di preparazione, è possibile realizzare un riso bianco molto soffice, perfetto da essere inserito all’interno delle ricette di cucina giapponese come sushi.

vaporiera

Ingredienti
riso bianco, mezzo bicchiere

Preparazione
Io generalmente utilizzo il riso basmati, che mi piace di più come profumo e sapore, ma, in base ai vostri gusti, potete scegliere anche un semplice vialone nano oppure un loto. Ricordatevi che il tempo di cottura varia a seconda della tipologia di riso in base al chicco.

Prima di procedere alla cottura, prendete il riso e lavatelo sotto un getto di acqua corrente, quindi mettetelo a scolare in una ciotolina per circa mezz’ora; trascorso il tempo indicato, riponete i chicchi all’interno dell’apposito contenitore e azionate la vaporiera. Procedete con la cottura per circa 40 minuti ma, per essere sicuri, testatelo prima.

Come Trasformare il Vetro Trasparente in Vetro Smerigliato

Volete cambiare la vostra finestra o lastra di una porta in vetro smerigliato. Non è necessario acquistarne uno, ma potete utilizzare quello trasparente e trasformarlo in vetro smerigliato, come? Con pochi e semplicissimi passi che in questa guida vi ho elencato.

Come prima cosa, prendiamo la lastra di vetro normale che andremo a trasformare in lastra di vetro smerigliata, puliamola per bene con del prodotto per vetri oppure con dell’alcol etilico, adagiamola senza graffiarla in modo orizzontale, aiutiamoci con un tavolino oppure due sedie messe frontali e proseguiamo.

A questo punto prepariamo un semplice impasto. Prendiamo una pentola, e dentro ci facciamo bollire per circa 2 minuti, della birra e del sale amaro, reperibile tranquillamente in qualsiasi farmacia, mentre cuoce giriamo con un mestolo in modo che si formi un impasto ben amalgamato, portato a ebollizione togliamo dal fuoco.

Facciamo raffreddare il nostro impasto, che non deve essere ne troppo denso ne troppo liquido. Per concludere, una volta raffreddato l’impasto, bagnarci dentro un pennello e coprire completamente tutta la superficie e ambo ai lati della lastra. Attendiamo che l’impasto sia asciutto e il gioco è fatto! Avrete una lastra smerigliata

Come Tenere Lontane le Formiche

Se hai la casa invasa da insetti o formiche, è consigliabile evitare di adoperare insetticidi pericolosi per eliminarli, specialmente se hai bambini, spesso incoscienti e ingenui. In questa guida ti spiego come eliminare questi fastidiosi animaletti senza ricorrere a pesticidi chimici.

Ci sono tanti trucchi per evitare il problema: mettiamo a macerare in acqua per circa tre o quattro ore delle foglie di pomodoro. Dopo avere atteso la macerazione, devi provvedere a lavare il pavimento o le superfici interessate, con questo composto preparato. In alternativa ad acqua e foglie di pomodoro puoi adoperare acqua e limone.
desso dopo avere lavato accuratamente le superfici interessate dal problema, dobbiamo munirci di borotalco. Prendete il borotalco in abbondanza e spargete in tutte le zone interessate. Gli insetti non moriranno, ma si guarderanno bene dall’attraversare quella zona che rimarrà off limit per qualche tempo.

Altre sostanze naturali che puoi usare perché poco gradite da questi insetti fastidiosi sono la cenere, il pepe, la canfora, i fondi di caffè. Puoi anche preparare un insetticida generico con un infuso di foglie di ortica a cui aggiungere, facendo bollire per un quarto d’ora, un cucchiaio di polvere di peperoncino rosso.