Come Lavare i Vetri con i Giornali

Risulta essere sempre piacevole avere dei vetri puliti e splendenti. Bastano semplici accortezze per ottenere un’ottima pulizia con costi veramente minimi e con un pizzico di costanza, in modo anche di non fare troppa fatica per le volte successive in cui sarà necessario ripetere l’operazione.

Oggi sono disponibili strumenti che permettono di automatizzare questo tipo di operazione, come questi robot lavavetri, ma è possibile eseguire la pulizia utilizzando semplici fogli di giornali. Vediamo come fare.

Per iniziare, bisogna preparare molti fogli di giornali, che possono essere recuperati in modo semplice in casa.
Per fogli di giornali, come quotidiani, bisogna tagliare ogni pagina a metà, nel caso in cui risulti essere troppo grande. Una volta fatto questo, è necessario creare con ogni foglio di giornale delle palle, accartocciando bene il foglio stesso.

A questo punto, è necessario preparare un secchio di acqua leggermente calda o tiepida ed immergere ogni foglio di giornale appallotolato in modo da ammorbidirlo.
Se possibile, è consigliabile aggiungere anche qualche spruzzo di solvente per lavare i vetri, come il Vetril, che può essere comprato in qualsiasi supermercato o centro commerciale a prezzi modici.

Una volta fatto questo, bisogna impugnare ogni singolo appallottolato ed inumidito ed iniziare a pulire la superficie di vetro, eseguendo movimenti circolari ed energici.
Lavare bene i vetri sia all’interno che all’esterno. Farli infine asciugare naturalmente, senza passare un panno di stoffa, visto che questo causerebbe il deposito di piccole particelle di tessuto e conseguente opacizzazione del vetro.

Come Preparare una Crema Tropicale

In questa guida ti illustrerò come farti un dessert buono, veloce e poco calorico con i frutti tropicali.

Puoi utilizzare questo metodo anche per farla con altri frutti, tipo con i frutti di bosco, con mele, arance e pere, o con altri frutti a tuo piacere.

Occorrente
1 ananas
1 mango
3 frutti della passione
12 biscotti al cocco
1 bastoncino di vaniglia
1 noce di zenzero
100 g di zucchero

Taglia a metà, nel senso della lunghezza, il bastoncino di vaniglia. Grattugia lo zenzero. In un pentolino, porta a ebollizione 10 cl di acqua con lo zucchero. Aggiungi in questo sciroppo prima lo zenzero e poi i bastoncini di vaniglia. Copri il pentolino col coperchio e lascia cuocere per 5 minuti a fuoco lento.

Nel frattempo, sbuccia l’ananas e il mango e tagliali a pezzettoni. Aggiungi anch’essi allo sciroppo e lasciali cuocere per almeno 5 minuti a fiamma media, mescolando solo ogni tanto. Estrai la polpa dai frutti della passione e mettila nel composto. Lascia raffreddare e togli il bastoncino di vaniglia.

Frulla tutta la frutta caramellata, aggiungendo poco alla volta un po’ di sciroppo (solo per far diventare il tutto una crema). Sbriciola i biscotti. Metti in 4 bicchieri uno strato di biscotti e poi aggiungi la crema. Copri con la pellicola trasparente e metti in frigo per almeno 1 ora. Guarnisci con qualche briciola di biscotto e servi.

Come Preparare Liquore di Cedro

Il liquore di cedro è simile al liquore di limoni ma al palato risulta più delicato e quindi, se sei un tipo dai gusti raffinati, te lo raccomando.

La preparazione è semplice, più di quanto tu possa immaginare, basta procurarsi due cedri freschissimi e il gioco è quasi fatto.

Una buona regola in cucina è quella di prendere tutti gli ingredienti che occorrono per preparare la ricetta che ti appresti a preparare e disporli sul tavolo. Fatto? Bene, ora prendi i cedri e lavali sotto l’acqua corrente, puliscili benissimo, usa uno spazzolino per eliminare i puntini neri. Asciugali accuratamente.

Adesso prendi un coltello dalla lama affilata e taglia la buccia dei cedri badando bene a non asportare anche la parte bianca che renderebbe il tutto amaro, quindi devi prendere solo la parte più esterna della buccia. Prendi un barattolo di vetro corredato di un tappo a chiusura ermetica e versaci dentro le bucce di cedro e l’alcool.

Chiudi ermeticamente il barattolo e lascia che il contenuto si maceri almeno per 10 giorni. Ricorda di agitare il barattolo ogni giorno. Trascorsi i 10 giorni metti una pentolina sul fuoco versaci dentro lo zucchero con l’acqua e porta ad ebollizione fino a che lo zucchero si sarà completamente sciolto, poi lascialo raffreddare.

Ora elimina le bucce del cedro dal barattolo e filtra l’ alcool mettendo una pezzolina di lino pulitissima in un colino. Unisci all’alcool filtrato lo sciroppo di zucchero e imbottiglialo. Lascia la bottiglia in un luogo buio per almeno un mese. Puoi berlo anche prima di un mese ma ricorda che più tempo passa più il liquore diventa buono.

Come Preparare Corona Farcita con il Prosciutto

Ecco la ricetta per preparare la corona farcita al prosciutto. Le dosi sono riferite a sei persone, quindi puoi anche dimezzarle se stai cucinando per una cenetta per due. Un occhio veloce alle calorie, kcal 231 a porzione.

Occorrente
80gr burro
170gr farina
4 uova
100gr fontina grattuggiata

Prepara una pasta per Choux, fai bollire l’acqua con il burro spezzettato e un pizzico di sale. Getta la farina d’un sol colpo nell’acqua bollente. Diminuisci il fuoco e mescola il tutto con un cucchiaione di legno fin quando si formerà una palla compatta che si stacca dalla pentola.

Ritirala dal fuoco, falla intiepidire 5 minuti poi incorpora un uovo. Impasta bene prima di unire le altre uova una alla volta ed il formaggio grattugiato.

Riempi una grossa tasca da pasticciere con la bocca larga e dentellata. Forma una corona di pasta su carta da forno e fai cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 25 minuti senza aprire il forno. Mescola in una padella la farina ed il burro e a fuoco molto basso fai una mousse diluendola con latte caldo.

Fai cuocere per circa 10 minuti in modo da ottenere una bechamelle piuttosto spessa aggiungi quindi il formaggio grattugiato ed il prosciutto a dadini piccoli. Condisci con sale, pepe ed un pizzico di noce moscata. Tenete questa bechamelle al caldo. Una volta cotta la corona, tagliala orizzontalmente e riempila con la bechamelle. Servi molto calda. Se avanza della farcia, ponila al centro della corona su un piatto da portata.

Come Preparare Liquore al Finocchio

La preparazione di questo buonissimo liquore, seppur molto semplice, si divide in due fasi distinte. Vediamo in questa guida i procedimenti ed i tempi di ogni fase.

Alla fine della preparazione otterremo un ottimo liquore fatto in casa da servire ai nostri amici.

Occorrente
30 fiori di finocchietto selvatico
1 lt di acqua
1 lt di alcool a 90 gradi
800 gr di zucchero

Procurati 30 fiori di finocchietto selvatico prima di iniziare la preparazione. Se ne hai la possibilità puoi andare a raccoglierli tu stesso, oppure chiedere in qualche negozio se ne hanno. Una volta procurato questo ingrediente, puoi procedere con la prima fase della ricetta che, non a caso, coinvolge proprio i fiori di finocchietto.

Preparazione dell’alcool aromatizzato.
Per prima cosa prendi i trenta fiori di finocchietto selvatico e mettili in un recipiente a chiusura ermetica. Versa al di sopra dei fiori tutto il litro di alcool a 90 gradi e lascialo a macerare per un mese intero alla luce del sole. Ritira il vaso in casa durante la notte ed agitalo almeno una volta al giorno.

Unione del preparato al resto degli ingredienti.
Dopo un mese puoi procedere con la seconda fase della ricetta. Prepara a caldo uno sciroppo con l’acqua e lo zucchero. Una volta pronto, lascialo raffreddare ed uniscilo agli altri ingredienti preparati nel mese precedente. Mescola bene e filtra il tutto. A questo punto puoi imbottigliare il tuo liquore. Ti consiglio di aspettare qualche settimana prima di gustarlo.