Browse Category: Cucina

Come Preparare Pasta con Peperoni e Pecorino

La ricetta che vorrei proporvi oggi riguarda la realizzazione di un primo piatto molto semplice e veloce da preparare: la Pasta con peperoni e pecorino, perfetta per essere gustata anche tiepida durante queste giornate di caldo estivo molto afoso.

Per la realizzazione di questa ricetta ho preferito utilizzare peperoni gialli e rossi perché, a mio parere, sono molto più dolci e si abbinano meglio al sapore della pasta; per i pomodori di accompagnamento, invece, ho utilizzato i pachino.

Ingredienti
pasta corta (tipo fusilli), 180gr
peperone giallo, 1
peperone rosso, 1
pomodori pachino, 12
pecorino grattugiato, un cucchiaio
cipolla rossa di Tropea, 1
basilico fresco, 6 foglie
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 15 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta mettendo a lessare la pasta all’interno di un pentolino con abbondante acqua salata; una volta pronta, toglietela dal fuoco e scolatela, quindi mettetela da parte.

Mentre attendete la cottura della pasta, procedete con i peperoni: metteteli a sbollentare per un paio di minuti in un pentolino con acqua bollente; quando si saranno ben ammorbiditi, scolateli e privateli della buccia, quindi tagliateli a listarelle.

All’interno di una padella abbastanza capiente, fate imbiondire la cipolla con un cucchiaio di olio; quando si sarà appassita, aggiungete i peperoni a pezzettini e i pomodorini tagliati a metà. Spadellate il tutto per qualche minuto, quindi aggiungete la pasta che avrete precedentemente scolato. Aggiustate di sale e pepe ed insaporite con il pecorino grattugiato. Decorate poi il tutto con le foglie di basilico.

Come Preparare Insalata di Pasta

Il piatto e la ricetta che scopriamo, o meglio riscopriamo oggi, funziona da jolly in mille occasioni. State soffocando dall’afa in città e vi serve un’idea per una pausa pranzo home made leggera e prelibata? Questa preparazione è perfetta. Siete al mare e non avete idea di cosa preparare per un pranzo sfizioso? Idem! Ecco la squisita e fresca ricetta dell’insalata di pasta alla Mediterranea, uno dei re tra i piatti freddi estivi più gustosi.

Gli ingredienti
500 gr di pasta corta a piacere
200 gr di fontina
100 gr di pomodorini freschi
100 gr di olive taggiasche snocciolate
una manciata di pinoli
basilico, un mazzetto
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
pecorino a scaglie da aggiungere al momento

La preparazione
Lessate la pasta come sempre in acqua salata in ebollizione e scolatela al dente. Raffreddate sotto il getto di acqua corrente fredda e lasciatela da parte. Lavate i pomodorini, tagliateli in quattro parti.

Tagliate a cubetti la fontina e mettete il tutto in una terrina capiente. Aggiungete le olive, il basilico sminuzzato, la pasta e condite con un filo di olio e una macinata di pepe nero.

Tostate i pinoli in padelli e incorporateli alla pasta. Mescolate bene il tutto. Lasciate in frigo a riposare per due ore prima di consumare la vostra insalata di pasta sfiziosa.

Come Preparare la Cedrata

E come accade ogni estate, anche questa volta il caldo soffocante è arrivato, con l’umidità e quella sensazione di appiccicaticcio che sembra non voglia mai andarsene dalla nostra pelle.

Per rigenerarci dopo una giornata afosa, cosa c’è di meglio che dissetarsi con un invitante bicchiere di cedrata fatta in casa?

Ingredienti (per 2 persone)
cedri, 2 medi
zucchero, 250gr

Tempo di preparazione: 60 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta prendendo una casseruola dai bordi abbastanza alti e versando all’interno 200ml di acqua, insieme alla scroza dei cedri tagliata a striscioline. Una volta che avrete raggiunto il bollo, aggiungete lo zucchero e procedete con la cottura per un’altra decina di minuti circa.

Versate nella vostra pentola, infine, la polpa di cedro che avrete precedentemente tagliato a cubetti e mescolate bene con il restante composto,m finché non avrete ottenuto uno sciroppo omogeneo.

Ricordate che i tempi di cottura possono variare molto in base al frutto: dipende tutto dalla grandezza del cedro e la quantità del succo presente al suo interno.

Una volta che la vostra cedrata sarà pronta, riponetela in frigo. Quando dovrete servirla, riponetela all’interno di un bicchiere con ghiaccio e qualche foglia di menta.

Come Preparare Crema di Zucca e Carote

L’estate, ormai, è arrivata e porta la voglia di mare e di vacanze. Siete pronti per la prova costume?

Per rimanere in forma prima di sfoggiare il nostro corpicino in spiaggia, ecco una ricettina veloce e leggera, perfetta per queste calde serate: crema tiepida di carote e zucca al timo.

Ingredienti (per 2 persone)
zucca, 400gr
carote, 3
patata media, 1
timo
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 30 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta mettendo a bollire in un pentolino con abbondante acqua salata la patata, le carote e la zucca. Non appena si saranno ben ammorbidite, tagliatele a pezzettoni e trasferitele nel mixer con un po’ di acqua tiepida e un filo di olio, quindi frullate.

Quando avrete creato una crema liscia ed omogenea, conditela con un pizzico di sale e pepe e una spolverata leggera di timo. Lasciate raffreddare leggermente e servitela tiepida, magari accompagnandola a dei crostini.

Cibi e Scadenza – Consigli Utili

egli ultimi giorni mi è capitato spesso di imbattermi su forum e blog che parlavano delle date di scadenza nei cibi e degli sprechi alimentari che, a quanto dicono le ultime stime, ammontano a circa 100 euro di cibo l’anno pro capite.

In ogni prodotto, soprattutto in quelli freschi come latte, yogurt e insalata in busta, viene applicata una data di scadenza che dovrebbe essere rispettata.

Si consiglia di seguire molto di più il buonsenso, la validità della data, infatti, è correlata al rispetto della catena del freddo. Se, ad esempio, dallo stabilimento di produzione al supermercato i prodotti rimangono per diverse ore a temperature elevate, la data di scadenza dell’alimento non è rispettabile. Sarebbe meglio, quindi, evitare di aspettare la data di scadenza e anticiparla a 24 ore prima. Stessa sorte se acquistate gli stessi tipi di alimenti e li tenete nel bagagliaio della macchina per ore sotto il sole.

Se, invece, un prodotto come il latte fresco viene conservato bene in frigorifero e rispettando la catena del freddo, può rimanere buono anche uno o due giorni dopo la data indicata.

Lo yogurt è commestibile anche qualche giorno dopo la data di scadenza, a patto però che non si presentino muffe o rigonfiamenti; ovvio, in questo caso i fermenti vivi non saranno più presenti, ma almeno potete evitare di buttare prodotti ancora buoni nella spazzatura.

Le uova possono ugualmente essere utilizzate anche qualche giorno dopo la data di scadenza. Per controllarne lo stato, comunque, sarebbe meglio fare il test di freschezza dell’uovo prima del consumo.

Per quanto riguarda i prodotti secchi, invece, la data di scadenza è flessibile dai 3 mesi ai due anni: potete rimanere tranquilli, quindi, se avete dimenticato un pacco di pasta o di riso in fondo alla dispensa.

Per quel che riguarda i cibi in scatola si possono consumare fino a tre mesi dopo, così come tutti gli alimenti surgelati.

Ovviamente, questi sono solo suggerimenti: i livelli di conservazione del cibo variano molto in base alle condizioni dell’imballaggio e alle temperature a cui vengono sottoposti. Se doveste avvertire strani odori o sapori, è meglio evitare di consumare gli alimenti, anche se queste situazioni dovessero presentarsi qualche giorno prima della data di scadenza segnalata.