Browse Author: La Notte Bianca della Scuola

Come Decorare Scatola di Cucito

Devi sapere che in molte guide mi sono occupata volentieri di decopupage. Infatti, a mio avviso il decoupage è una tecnica molto valida per quanto riguarda la decorazione. A questo proposito in questa guida ti elencherò le operazioni che dovrai fare per poter decorare una scatola di cucito. Provare per credere.

Occorrente
Una scatola di cartone blu
della carta stampata con immagini di attrezzi da cucito
Ciotola vinilica
pannospugna
Forbici da ricamo
Forbici da manicure
Bottoni di plastica bianchi e colorati
Colla universale
Pennello piatto medio grande
Vernice lucida all’acqua

Dopo che ti sei procurato tutto l’occorrente di cui hai bisogno, la prima cosa che dovrai fare è quella di tagliare le immagini utilizzando le forbici da ricamo. Mi raccomando, dovrai ritagliare le immagini dai contorni arrotondati. Dopo aver fatto questo, dovrai prendere il pennello piatto e dovrai stendere la colla sul retro del primo ritaglio da attaccare, il metro.

A questo punto, dovrai muovere il pennello dal centro verso le estremità. Posiziona il metro a 2 cm dal bordo inferiore della scatola, quindi stendi sopra altra colla vinilica per eliminare eventuali grinze e bolle d’aria. Successivamente, dovrai incollare qua e là i rocchetti colorati e i bottoni, quindi incolla il cestino da lavoro sul coperchio.

A questo punto, dovrai stendere una mano di soluzione di colla su tutta la scatola e poi dovrai tamponare prima con il panno-spugna inumidito poi con il panno asciutto senza strofinare. Lascia asciugare 3 ore, quindi stendi a distanza di 4 ore l’una dall’altra due mani di vernice e lascia asciugare 5 ore. A questo punto incolla i bottoni veri sul coperchio della scatola posizionandoli in ordine sparso. Alcuni incollali sovrapponendoli a quelli stampati sulla carta stessa.

Come Cucinare Pomodori alla Crema di Ricotta

Questo antipasto è molto facile da cucinare, è fatto per 4 persone e non importa che tu sia un mago dei fornelli ed è alla portata di tutti perchè ha soltanto 155 cal è fatto senza uova, senza carne, senza glutine. Per farlo impiegherai soltanto 15 minuti. Adesso a lavoro. Seguimi passo per passo e vedrai che otterrai un’ottima cenetta.

Occorrente
8 pomodori ramati non troppo grassi
200 g di ricotta romana
Un ciuffo di basilico
50 g di grana grattugiato e 10 g di pinoli
Sale e pepe

Intanto lavate bene i pomodori, eliminatene la calotta e svuotateli con un coltello affilato, facendo attenzione a non intaccare la buccia. Salate leggermente l’interno e metteteli capovolti su un tagliere leggermente inclinato perchè perdano l’acqua di vegetazione. Adesso passiamo passare al secondo passo.

Lavate il basilico, asciugatelo (tenendo da parte qualche fogliolina per la decorazione) e mettetelo nel mixer con il gran grattugiato e frullate; poi aggiungete la ricotta e frullate di nuovo. Insaporite con una presa di sale e una generosa macinata di pepe. Ed infine passiamo al terzo ed ultimo passo.

Mettete il composto in una tasca da pasticcere montata con bocchetta a stella e farcite i pomodori. Decorate con i pinoli e il basilico tenuto da parte e tenete in frigorifero fino al momento di portare in tavola.
Vi do un consiglio, potete dare più gusto all’ piatto avendo le stesse calorie; potete insaporire ancora di più la ricotta aggiungendo al basilico un trito di erbe fresche miste.

Come Determinare Numeri di Thabit

I numeri di Thabit sono dei numeri speciali molto interessanti e per la loro definizione originaria bisogna andare indietro di molti secoli. Tra le loro notevoli proprietà, giova ricordare che essi possiedono una rappresentazione nel sistema binario particolarmente curiosa e nel contempo semplice e immediata. Nella guida vediamo come determinare i numeri di Thabit.

Per ogni numero intero non negativo puoi costruire un corrispondente numero di Thabit. Sei quindi in grado di costruire il primo numero di Thabit, il secondo e così via. Inizia considerando il numero 0 e prova ad effettuare l’elevamento a potenza di 2 al grado 0. Ottieni 1, devi ora triplicare il risultato e ottieni 3. Alla fine togli 1 e ottieni il primo numero di Thabit che è 2.

In generale in funzione della regola di determinazione di questo genere di numeri devi quindi partire da un numero intero maggiore o uguale a 0, che chami n, calcolare la potenza n-esima di 2, triplicarla e togliere uno al risultato della triplicazione applicata alla potenza. Il risultato finale che ottieni corrisponde al valore del numero di Thabit di ordine (n più 1)-esimo.

Prosegui facendo riferimento al numero 1: 2 elevato a 1 restituisce ancora 2, il suo triplo vale 6, poi togli uno e ottieni 5, il secondo numero di questo tipo. Ora puoi continuare applicando il procedimento spiegato nella guida al numero di partenza 2, ottenendo, rispettivamente nelle varie fasi del calcolo 4, poi 12 e infine 11: il terzo numero di Thabit. La regola è sempre la stessa anche per tutti i numeri di partenza successivi.

Come Decorare la Ceramica con Tecnica della Filettatura

La filettatura è una tecnica decorativa che viene spesso usata per quel che riguarda la decorazione delle maioliche. Si effettua principalmente con un pennello e con una torniella, ma non solo. Qui troverai tutte le informazioni utili al tuo caso.

Se vuoi effettuare la filettatura devi poggiare il pezzo da decorare su un tornio per ceramica che deve essere azionato a mano, poi mentre fai girare il pezzo di argilla devi tenere fermo il pennello sulla zona che intendi decorare. In questo modo riuscirai a ottenere delle linee molto precise che possono risultare sottili o grosse.

Per effettuare la filettatura non tutti i pennelli vanno bene, io ti consiglio di procurarti un pennello morbido che abbia possibilmente una riserva. Taglia le setole di questo pennello a metà dallo loro lunghezza e lascia intatte solo le setole centrali del pennello. In questo modo la parte superiore funge da riserva per le setole più lunghe.

Con la filettatura puoi facilmente definire linee e spazi in base al tipo di tratto che riesci a ottenere, Cambia diverse volte i pennelli e i colori, che devi sempre avere a portata di mano. Quando hai finito di decorare, devi far essiccare il tutto e poi solo dopo aver fatto seccare tutto, puoi cuocere il pezzo a circa 900 gradi.

Come Cucinare Spaghetti ai Funghi

Gli spaghetti ai funghi sono un piatto che, pur nella sua semplicità, lascia il palato più che soddisfatto. Questo piatto è preferibile nel periodo autunnale, perché è in questo periodo che ci sono funghi freschi e più buoni. Per prepararlo, useremo in particolare i funghi Finferli.

Occorrente
320 gr di spaghetti
1 cespo di scarola
2 scalogni
1 spicchio d’aglio
400 gr di funghi Finferli
4 cucchiai di olio d’oliva
Sale
Pepe

La quantità degli ingredienti selezionati è valida per circa quattro persone. Per prima cosa, puliamo i funghi ed eliminiamo la parte terrosa, laviamoli in acqua fredda e asciughiamoli. Mettiamo due cucchiai di olio in una padella antiaderente, dove rosoleremo i funghi per cinque minuti, quindi scoliamoli e manteniamoli in caldo (ad esempio, nel forno a microonde, con la funzione indicata per tenere in caldo i cibi). Sbucciamo l’aglio e gli scalogni. Tritiamo gli scalogni e puliamo la scarola, laviamola e spezzettiamola con le mani.

Facciamo bollire tre litri d’acqua, dove verseremo la scarola. Mescoliamo e facciamo riprendere l’ebollizione, poi lessiamo gli spaghetti per circa otto minuti (o per il tempo indicato sulla confezione). Scaldiamo l’olio rimasto in una padella e qui facciamo rosolare l’aglio e gli scalogni per due minuti. Aggiungiamo i funghi e mettiamo un pizzico di sale, quindi togliamo l’aglio.

Scoliamo gli spaghetti e la scarola, tenendo da parte mezzo bicchiere dell’acqua di cottura, e facciamo insaporire a fuoco vivace per un minuto. Suddividiamo gli spaghetti in quattro parti, mettiamoci anche un po’ di pepe. Inoltre è possibile aggiungere anche un po’ di prezzemolo. Infine, possiamo servire.